ASMe
Associazione Senologica del Mediterraneo
L’Associazione Senologica del Mediterraneo ( A.S.Me.), costituitasi in data 25/03/2006, non ha fini di lucro. Essa nasce dalla necessita’ di valorizzare, migliorare e diffondere la cultura della senologia avvalendosi della partecipazione degli esperti di settore al fine anche di creare gruppi di studio per l’approfondimento di tutte le tematiche inerenti l’universo senologico.
Spessore endometrio in menopausa

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Prevenzione ginecologica
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
cinzia.bor
admin special


Registrato: 17/08/09 18:39
Messaggi: 10
Residenza: Milano

MessaggioInviato: Ven Ago 28, 2009 11:53 pm    Oggetto: Spessore endometrio in menopausa Rispondi citando

Sono sottoposta a terapia ormonale con tamoxifene e con una puntura che faccio ogni tre mesi per bloccare il ciclo e vengo sottoposta periodicamente ad ecografia pelvica per via transvaginale per valutare lo spessore dell' endometrio.
Vorrei sapere fino a quale misura lo spessore dell' endometrio può essere considerato normale e quindi poter continuare senza problemi la terapia che sto facendo.
Cinzia
Top
Profilo Invia messaggio privato
Dott.R.Piccoli
admin special


Registrato: 20/04/09 07:00
Messaggi: 9

MessaggioInviato: Sab Set 05, 2009 11:13 pm    Oggetto: spessore endometriale Rispondi citando

linea guida Indagini in caso di perdite ematiche postmenopausali, prodotta nel 2002 dall'agenzia di sanità pubblica Scottish Intercollegiate Guidelines Network (SIGN) [1], afferma che non esistono prove di efficacia che giustifichino l'uso di test diagnostici (ecografia, isteroscopia, biopsia endometriale o courettage) per le donne in post menopausa che usano tamoxifene, in assenza di SPM.

Le indagini sull'endometrio dovrebbero essere proposte solo alle donne in trattamento con tamoxifene che presentano sanguinamento postmenopausale.

L'uso a lungo termine del tamoxifene induce una distorsione dell'istologia dell'endometrio, che modifica l'ecogenicità della rima endometriale. L'ecografia ha così scarsa capacità di differenziare i cancri dalle variazioni farmaco dipendenti.
In questi casi è stato proposto un cut-off dello spessore endometriale di 9 millimetri per selezionare le situazioni che richiedono ulteriori accertamenti, ma non sono ancora disponibili studi che ne confermino l'efficacia.
Per questa incertezza, l'uso dell'isteroscopia e biopsia come indagine di prima scelta può essere più appropriata, fornendo un risultato meno ambiguo a queste pazienti ad alto rischio

l'utilizzo dell'ecografia come mezzo di controllo in terapia con tamoxifene richiede quindi una discreta competenza per non incorrere in alse immagini di sospetto ispessimento dovute alla atrofia glandulo-cistica indotta dal farmaco

roberto piccoli
Dipartimento di ginecologia ed ostetricia
università federico II napoli

_________________
Dott. Roberto Piccoli
Specialista in Ostetricia e Ginecologia
Dirigente Medico
Dipartimento Assistenziale di Ginecologia,Oncologia, Ostetricia
Az. Universitaria Ospedaliera " Federico II " -Napoli
Top
Profilo Invia messaggio privato
cinzia.bor
admin special


Registrato: 17/08/09 18:39
Messaggi: 10
Residenza: Milano

MessaggioInviato: Dom Set 06, 2009 10:48 am    Oggetto: Spessore endometrio Rispondi citando

Gentile Dott.Piccoli,
La ringrazio per la risposta ma vorrei chiederLe un chiarimento sul perchè nel corso della terapia con tamoxifene è già consigliata una isteroscopia se lo spessore dell' endometrio supera i 4 mm. di spessore e le vorrei chiedere ancora se tale farmaco influenza anche i tumori del collo dell' utero e se è necessario fare il Pap test più frequentemente.

Grazie
Cinzia
Milano
Top
Profilo Invia messaggio privato
Dott.R.Piccoli
admin special


Registrato: 20/04/09 07:00
Messaggi: 9

MessaggioInviato: Mar Set 08, 2009 12:32 pm    Oggetto: risposta Rispondi citando

gentile signora
i dati che le ho inviato sono ripresi dal sito
Solamente gli utenti registrati possono vedere link su questo forum!
Registrati oppure Autenticati su questo forum.

che il sito della regione emilia romagna di evidence based medicine
anche nella mia struttura differenziamo pazienti con sanguinamento o no effettuando indipendentemente dallo spessore endometriale un'isteroscopia solo in quelle sintomatiche.
non vi è nessun collegamento con i tumori del collo uterino
cordiali saluti

_________________
Dott. Roberto Piccoli
Specialista in Ostetricia e Ginecologia
Dirigente Medico
Dipartimento Assistenziale di Ginecologia,Oncologia, Ostetricia
Az. Universitaria Ospedaliera " Federico II " -Napoli
Top
Profilo Invia messaggio privato
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Prevenzione ginecologica Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi

La visita medica rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico ed i consigli forniti vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento. Il Forum è un sistema di corrispondenza aperta. E’ vietato inviare messaggi che contengano dati che facciano riferimento a specifici specialisti o strutture sanitarie. L’iscrizione al Forum deve effettuata senza il nominativo , senza indicazione del proprio indirizzo e senza alcuna informazione che possa rendere riconoscibile l’iscritto, se non per quanto strettamente necessario per le finalità del Forum stesso.


Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
phpbb.it

Abuse - Segnalazione abuso - Utilizzando questo sito si accettano le norme di TOS & Privacy.
Powered by forumup.it forum gratis free, crea il tuo forum gratis free ora! Created by Hyarbor & Qooqoa

Page generation time: 0.152